Colletta IV Domenica del Tempo Ordinario

LATINO

Concéde nobis, Dómine Deus noster, ut te tota mente venerémur, et omnes hómines rationábili diligámus afféctu.

TRADUZIONE

Dio grande e misericordioso, concedi a noi tuoi fedeli di adorarti con tutta l’anima e di amare i nostri fratelli nella carità del Cristo.

TRADUZIONE LETTERALE

Concedici, o Signore, Dio nostro, di adorarti con tutta l’anima, e di amare tutti gli uomini con giusto amore.

COMMENTO

La colletta di questa domenica, dedicata alla carità, ci ricorda il legame indissolubile che c’è tra l’amore per Dio e l’amore per gli uomini. L’espressione latina rationabilis, che fa parte anche della liturgia, indica ciò che è giusto, ciò che è secondo ragione perché adeguato. L’amore di carità è l’amore più adeguato, più vicino all’amore di Dio, perché non è amore elettivo e affettivo, come l’amore sponsale o di amicizia, necessariamente limitato ad alcune persone e basato sulla corrispondenza affettiva. È invece amore universale e gratuito, capace di estendersi ad ogni persona per amare con lei e in lei il Signore Gesù. Per questo la carità verso i fratelli è la stessa presenza di Dio.