Colletta II Domenica del Tempo di Quaresima

LATINO

Deus, qui nobis diléctum Fílium tuum audíre praecepísti, verbo tuo intérius nos páscere dignéris, ut, spiritáli purificáto intúitu, glóriae tuae laetémur aspéctu.

TRADUZIONE LETTERALE

O Dio, che ci hai comandato di ascoltare il tuo diletto Figlio, concedici di nutrirci interiormente della tua parola, affinché, con lo sguardo spirituale purificato, ci rallegriamo per la visione della tua gloria

TRADUZIONE

O Padre, che ci chiami ad ascoltare il tuo amato Figlio, nutri la nostra fede con la tua parola e purifica gli occhi del nostro spirito perché possiamo godere la visione della tua gloria.

COMMENTO

L’ascolto della Parola è il fondamento della nostra fede. Noi crediamo a quello che Dio ci ha detto e ci dice. La Parola è certamente e in modo del tutto privilegiato la Parola di Dio, ma Dio parla anche nelle persone e negli eventi di tutti i giorni. Nella misura in cui amiamo la Parola di Dio, ne facciamo il cibo principale della nostra anima, eliminiamo le sostanze nocive che stanno dentro di noi: quei pensieri, sentimenti, impulsi che ci allontanano da Dio e ci tolgono la pace. Più purifichiamo il nostro spirito più faremo risplendere l’immagine di Cristo che è al fondo di ognuno di noi.